Non è mai un errore.

Quando ti ritrovi a dire che il karma è uno stronzo, è quello l’esatto momento in cui devi fermarti e riflettere.
Prenderti un attimo, respirare a fondo, fare un bagno caldo e dire “ok, veniamo a noi”.

Perché il karma non è vendicativo, anzi. Ti da la possibilità di imparare, di migliorarti.
Ti mette davanti alle stesse situazioni più e più volte per darti la possibilità di capire cosa stai sbagliando e andare oltre.

“Maledetto il giorno in cui ti ho incontrato” è questo quello che ci ritroviamo a dire, anzi urlare, a volte a chi ci fa soffrire.
Ma in realtà se non avessi mai incontrato quella persona, o se una cosa non fosse mai successa, forse molte cose non le avresti capite e interiorizzate.

Siamo la causa della maggior parte dei nostri sbagli, se di sbagli si può parlare.
Direi piuttosto che siamo la conseguenza delle nostre scelte, e non ci sono mai scelte sbagliate, l’importante è prendersi quel momento per capirlo e andare avanti.

Magari l’unica cosa che potremmo fare è cercare di evitare di essere perseveranti pur nella consapevolezza che qualcosa non fa per noi.
Perché lo sai, se ti ascolti, se qualcosa è giusta o sbagliata per te.
Se una persona è giusta o sbagliata per te.
Se una situazione ti si addice o ti crea disagio.

Il caso – C’è stato un momento di pazza perseveranza in cui non volevo ascoltare quello che il mio cuore sapeva, cioè che stavo camminando su una strada a senso unico, piena di nebbia e assolutamente diretta verso il nulla.
Certe cose le senti, ma le ignori.
Certe cose chi ti vuole bene te le fa notare, ma tu li ignori.

Ti accanisci contro il destino, che definisci ingiusto, senza voler prendere coscienza del fatto che hai fatto tutto tu.

Prima credi che sia giusto, poi ti illudi che sia diverso, concedi altre possibilità perché sei una fan del margine di miglioramento che ogni persona ha (o tu credi che abbia).

Il punto è che non bisogna sperare che le cose vadano bene e che le persone migliorino. Bisogna sedersi un attimo e ascoltarsi e chiedersi che cosa davvero non va, cosa vorremmo e cosa ci fa stare bene davvero.
Perché chi davvero deve migliorare per far andare le cose bene, siamo noi stessi.

La mia pazza perseveranza si è fermata di botto, lasciando spazio ad un’improvvisa illuminazione, quando l’oggetto della  pazza perseveranza mi ha guardato e mi ha detto “i tuoi occhi non riescono a nascondere quello che hai dentro, anche se cerchi di mascherarlo dietro ad un sorriso”.

Ho capito che tutto quello che stavo inseguendo, aggrappata con i denti e le unghie non era quello che volevo. Che nemmeno nella migliore delle ipotesi sarebbe stata felicità. A meno che non fossero improvvisamente mutate tante, troppe, cose e/o persone. Troppe variabili. Una specie di miracolo. O semplicemente… una situazione sbagliata. Per me. Che mi stava facendo schiantare contro ad un muro a 200 km/h. Da sola. Anche se credevo fossimo in due.

Chi ha detto la frase illuminante è stato una persona a cui ho urlato (svariate volte) “maledetto il giorno in cui ti ho incontrato”.
Ma in realtà, se non lo avessi mai incontrato, non avrei mai sbattuto contro la dura realtà. Ed è stato meglio questo “scontro” rispetto allo spiaccicarsi su un muro ad alta velocità.

Non puoi nascondere quello che senti, quello che vuoi veramente non è sbagliato solo perché non si realizza nell’esatto istante in cui lo vorresti tu. Perseverare illudendosi che il destino ti darà una mano è sbagliato.
L’unica cosa in cui bisogna essere perseveranti è se stessi.

E il destino, il karma, la vita… sono il risultato di te.

 

 

 

Vote me!

Grazia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...