Sarà che mi hai salvata

Sarà anche vero che mi hai salvata.
Avranno ragione tutti quelli che dicono che è meglio così, che sia andata come doveva andare.
È vero che sono stata coraggiosa a dire NO, basta.
Non so se quello era l’unico momento di lucidità in una storia fatta di luci abbaglianti e nebbie fitte, oppure se è stato quel momento una vera follia.
Se dicendoti addio ho perso la ragione, l’opportunità, ho detto “ciao ciao” alla felicità.

Ovviamente se quell’attimo fosse stato sbagliato, in qualche modo la vita avrebbe riaperto le strade di entrambi e ci avrebbe ricondotti nuovamente l’uno di fronte all’altra.
Sicuramente quel momento è stato la vera salvezza, e non perché lo dicevano in molti.
Perché in quel momento ho detto basta con il cuore, urlando a pieni polmoni parole che non riuscivo più a trattenere.
Malesseri che non riuscivo più a nascondere.
Non riuscivo più a mentire a me stessa che le cose erano marce.
Che la fantasia stava salvando la realtà.

Non è stata colpa tua.
Non ci siamo amati troppo poco o non abbastanza.
È solo che certe persone si meritano, altre invece meritano di più.
Non rinnego sorrisi, risate fino a star male, batticuori e serenità.
Noi due insieme: la perfezione assoluta. La nostra storia: l’immensità dell’inferno.
Persone perfette per amarsi, così tanto da non poter stare assieme.

Oggi guardo la tua vita da lontano, per caso.
Mi sento sollevata.
Mi sostituisco con le comparse al tuo fianco e mi immagino al loro posto, ma l’unica cosa che mi esce dal cuore è: “Grazie”.

Grazie a me perché ho avuto il coraggio di voltarmi e lasciarti dietro di me.
Grazie a chi non ha mai smesso di ripetermi che non era quello che meritavo, che il meglio doveva ancora arrivare e che non mi avrebbe trovata restando infangata con te.

A volte cerco il tuo sguardo, lo riconosco e mi dispiace che non sia andata come avevamo pensato che sarebbe andata.

Tutte le volte che mi cerchi e mi dici che ti manco, sorrido ma vado oltre.
Perché capisco cosa intendi, cosa ti manca.
Ma la realtà è un’altra cosa.
Ed è evidente.
La felicità che ti ubriaca, ma che ti toglie il pavimento sotto ai piedi, non è mai un sentimento sano. È come una droga. Ma come da tutte le droghe, anche da un amore folle così ci si può disintossicare.
Siamo una bella storia da raccontare.
Ma non saremmo mai stati una storia da vivere.

Se il nostro incontro ha avuto il merito di cambiare la vita di entrambi, va bene così.
Ci siamo già detti grazie, dopo l’addio.

Non scrivo tutto questo con amarezza.
Ma con sollievo.
Perché tutto è pronto per essere “perfetto” ora.

 

Annunci

One thought on “Sarà che mi hai salvata

  1. Pingback: Ragazze, niente ansia. Abbiamo tempo | FirstLady al Limone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.