Erase and rewind

 
Y si no lo encuentro, no importa.
Prefiero la libertad de estarlo buscando hasta siempre

que el horror de saber que no existe otro a quien pueda querer
como sólo he querido a uno en esta vida.
¿Sabes a quién? A ti cabrón.
G.G.M.

Ogni tanto capita che devi rimettere in ordine i cassetti, archiviare le mail.

La mia odiosa abitudine di conservare tutto,  scontrini, biglietti del treno, chat di whatsapp.
La maledetta cosa che ti prende quando ti metti a riguardare vecchie foto, a leggere vecchie conversazioni, a scorrere mail di un passato che ti sembra superato.

Incredibile, mi sento irriconoscibile.
Mi sembra pazzesco che un uomo mi abbia definito “la sua compagna”, “forse la storia più importante della sua vita”.
Mi sembra incredibile rileggere certe cose e capire che in fondo era geloso, che quando ci siamo lasciati è stata dura anche per lui, per lui che ama un’altra.

Guardo vecchie foto e non mi riconosco, davvero.
E non capisco se è un bene o un male.
Non mi ricordo come funziona quel “pensare per due“.
Non penso più per due da moltissimo tempo, solo ora mi rendo conto invece di quanto il Noi fosse più importante dell’Io.

5df6fcd8284992f47f00c89bf14c956dA volte mi chiedo se sarò mai capace di trovare un dolce soprannome all’uomo che mi ruberà il cuore, di immaginare un futuro, di trovare confortevole un abbraccio, di riuscire a dormire in due nello stesso letto.
Sempre che esista qualcuno in grado di emozionarmi ancora, di illuminarmi lo sguardo, di farmi battere il cuore.

Come si fa a dimenticare una storia con una come te“. Questa frase è agghiacciante, rimbomba come un tuono in una notte d’agosto, quando le cicale smettono di cantare un attimo prima.

Come si fa? Si fa e basta.
Si va avanti, eccome se si va avanti.
Avanti fino al punto in cui cominci a pensare per davvero che forse non è il tuo destino quello dell’amore. Che forse devi abituarti all’idea che ci sei solo tu e non per forza anche qualcuno al tuo fianco come hai sempre immaginato.
Quando sei adolescente cresci sapendo che da lì a poco ti innamorerai, che ti spezzerà il cuore o magari sarà per sempre.
Quando cresci inizi a intravedere il futuro fatto per due.
Quando maturi inizi a realizzare te al centro della tua vita e a stento riesci a riconoscere un’altra ombra accanto alla tua.

Non avrei mai pensato di non riconoscermi più guardandomi indietro.
Non avrei mai potuto pensare alla mia vita senza immaginare un compagno al mio fianco.
Ma sono orgogliosa di tutto il percorso fatto.

Ora reinterpreto tutto tenendo valida la possibilità che possa anche non esserci un nuovo abbraccio la sera nella mia vita.
Impari a conviverci con le mancanze e a focalizzarti su cose che prima nemmeno sapevi di avere.

f0cc99ac2684ba8d5fa06e55d87e1a20

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...