àpri-le

On air – “No surprises”, Radiohead

Quanti anni sono passati?
Quattro? Ho perso il conto, finalmente.
Però ogni anno, ad aprile, la mia mente ritorna indietro ad una serata piovosa, quando durante una telefonata le lacrime si sono mescolate alle gocce d’acqua.
Ricordi?

Spesso mi chiedo se anche io per qualcuno sono stata la svolta, il cambiamento, la fine di un’era.
Per me c’è stata una persona così importante da poter essere definita così.
Tu.
O forse in realtà è stato “quel periodo” in particolare che dovrei definire “svolta”.

Perché più che una persona, è stato un concatenarsi di azioni e reazioni che hanno provocato la fine di un’era e il conseguente cambiamento.

Mi sono spesso chiesta cosa sarebbe successo se non avessi fatto quella chiamata per annullare un viaggio.
Se mi fosse mancato il coraggio, se avessi avuto paura di “lasciare il certo per l’incerto”.
Cosa sarebbe successo se avessi evitato lo sguardo di un uomo che mi ha ribaltato il cuore e il cervello distraendomi dal resto e alleggerendomi (per un po’) il dolore legato ad una fine mai immaginata prima.
Sì, parlo di quell’uomo che hai detto (con disprezzo) che amavo veramente.
E con questo, volevi dire che non ho amato te?

Certe volte non mi riconosco, quando mi volto.
Spesso non ti riconosco, quando mi parlano di te.
Immagino sia lo stesso per te.

Mi domando, se ci incontrassimo ora per la prima volta, come sarebbe?
Il più delle volte ci immagino nella stessa stanza affollata, ma ai lati opposti.
Magari ci ritroveremmo a fare la fila al bagno insieme, ma non ho sentito di grandi passioni nate in un bagno (forse solo consumate e li terminate).

Altre volte realizzo davvero che è così che doveva andare, senza rancore.
Entrambi abbiamo avuto il meglio dopo, probabilmente quello che non avremmo mai avuto restando insieme.
Tu, in questo caso, sei l’esempio più evidente.
E non dire che non sei felice, perché la felicità è un modo di essere, non un’arrivo.

Qualcuno che ti vuole bene mi ha detto che sono stata l’eccezione nella tua vita.
Credo che tra un po’ capiterà che anche a me lo diranno facendo riferimento a te.
Per quanto riguarda me, nel senso che mai nessuno ha avuto tanta pazienza nello starmi accanto.

C’è stato un momento, e lo sai, quando ho pensato che avevo sbagliato tutto, che avevo perso tutto, che rivolevo la mia vita (con te).
È stato quello forse l’ultimo metro della salita, prima di guardarmi allo specchio in cima e capire che era finito il momento per noi di camminare vicini.

Se le nostre vite non si fossero mai incrociate, non avrei mai potuto avere la possibilità di vedermi con occhi diversi, in panni diversi.
Tante cose sulle quali hai sempre battuto, le ho capite solo dopo.
In tutti i sensi.

Tante tue insicurezze, l’infelicità, le paranoie che ti hanno reso irrequieto per lungo tempo le ho comprese solo dopo.
E magari se non le avessi vissute con te tempo addietro, non le avrei mai sapute affrontare quando me le sono trovata io stessa a divorarmi viva.
Tutte le volte che mi hai ferita, resa insicura, fatta sentire inappropriata e quant’altro,…
So che non l’hai fatto con l’intenzione di ferirmi. Spero.
Non importa il motivo, non mi va nemmeno ricordare quanto ho sofferto.

È grandiosa la soddisfazione che ora le mie piccole felicità quotidiane sono causate anche dalla consapevolezza che ti sbagliavi, molto spesso.

Ad aprile, ogni anno, mi capita di pensarti.
Ma se devo essere davvero sincera, capita di pensare a me, allora ed oggi.
Con affetto e un sorriso.
Alla strada che ho fatto, agli ostacoli superati, alle notti insonni e ai sorrisi recuperati. Mi piacerebbe sapere di essere stata la tua svolta.
Perché per me sei stato un po’ la prima mandata della chiave di volta verso la maturità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...